Geologia, News

Concerto Vesuviano Jazz and Rocks, le foto di Conosceregeologia

Ieri pomeriggio si è tenuto il ‘‘Concerto Vesuviano Jazz and Rocks’, le parole delle istituzioni. Guarda la nostra Fotogallery.

Ieri pomeriggio si è tenuto alle pendici del cono del Vesuvio, a quota 1000, il ‘‘Concerto Vesuviano Jazz and Rocks’, un progetto scientifico musicale che nasce dalla collaborazione tra la Città Metropolitana di Napoli, l’Ordine dei Geologi della Campania, l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, E-Music, Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il Comune di Ercolano e i licei musicali della città metropolitana.

A rendere possibile il tutto è la cosiddetta E-Music (Musica Elettromagnetica), che nasce dal frutto della trasformazione in note musicali (sonificazione) della risposta del sottosuolo ad un impulso specifico EM elettromagnetico (a tal riguardo leggi il nostro articolo e CLICCA QUI).

Tra le istituzioni presenti il Sindaco della Città Metropolitana, Luigi de Magistris, che in merito all’evento ha  affermato che “è un’iniziativa straordinaria per la tutela e la valorizzazione del nostro patrimonio. Un progetto affascinante, che consentirà di porre il Vesuvio all’attenzione del mondo intero e di far comprendere a tutti, specie in un momento difficile come questo in cui l’ambiente subisce attacchi da tutte le parti, la necessità di rispettare ciò che ci circonda, perché è materia che ‘vive’ intorno a noi, dalla quale dipende anche la qualità della vita nostra e di quella dei nostri figli”.

Anche il Geologo Egidio Grasso, Presidente del’ordine dei Geologi della Campania ha spiegato che “l’evento ‘Concerto vesuviano’ rientra tra le tante attività che l’Ordine dei Geologi della Campania sta programmando per avvicinare il cittadino alla geologia ed in particolare ai rischi geologici. Il fine ultimo, ben noto a chi ci segue da qualche anno, è quello di aumentare la consapevolezza del rischio nel cittadino”.

GUARDA LA NOSTRA FOTOGALLERY (foto di Francesco Cuccurullo)

Questo slideshow richiede JavaScript.