Geologia, Geologia e dintorni, News

Jazz & Rocks, appuntamento alla jam session con il Vesuvio

Un appuntamento al tramonto con il Vesuvio per ascoltare dal vivo il suo imperdibile duetto con una band di musicisti: è questo l’insolito programma dell’evento scientifico-musicale in scena il prossimo sabato 21 settembre sul vulcano partenopeo.

Concerto Vesuviano Jazz and Rocks” sarà una vera jam session con il Vesuvio, durante la quale il quartetto del sassofonista Marco Guidolotti interagirà con i suoni prodotti dal vulcano grazie alla trasformazione in note musicale dei dati elettromagnetici acquisiti dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) nello stesso pomeriggio di sabato con una geo-escursione al Gran Cono del Vesuvio.

Attraverso la strumentazione messa a disposizione dall’INGV, infatti, degli impulsi elettromagnetici (EM) saranno inviati al vulcano e la sua risposta, determinata dalla natura delle rocce che costituiscono l’edificio sino a centinaia di metri di profondità, verrà trasformata in musica attraverso un procedimento matematico, ideato dal team di EMusic – the Sound of the Earth, che dai dati geofisici restituisce note musicali.

L’evento, aperto al pubblico e organizzato da EMusic, INGV, Ordine dei Geologi della Campania e Aarhus Geofisica, sarà suddiviso in due parti: dalle 13.30 alle 17.00 sono in programma la geo-escursione e la sonificazione della “Musica Elettromagnetica”; a seguire, il Concerto.

Nessuno può sapere quali note verranno prodotte e quale musica ne deriverà: una vera e propria scoperta che spettatori e musicisti faranno quel giorno insieme, in diretta, al concerto sul Vesuvio.

 

#ingv #vesuvio #emusic #geofisica #jamsession

PROGRAMMA

1° PARTE Ritrovo a quota 1000 mt. e registrazione dei partecipanti Aspetti geologici e storici del Vesuvio fino all’orlo craterico, nei pressi delle fumarole. – Geoescursione a cura delle Guide Vulcanologiche del Presidio Vulcano Vesuvio Realizzazione sondaggio TEM (Transient EM) in collaborazione con l’INGV di Roma (Geofisico Vincenzo Sapia). Seguirà la fase di sonificazione, curata dal Geofisico Antonio Menghini, responsabile scientifico del progetto EMusic. La sequenza di note emessa dal Vesuvio verrà poi trasferita ai musicisti (Tutte le fasi di acquisizione dei dati potranno essere seguite dal pubblico che potrà apprenderà anche nozioni di Geofisica).

2° PARTE Saluti Istituzionali e presentazione evento Introduzione della rete dei Licei Musicali Napoletani Concerto Vesuviano: Jazz and Rocks con il quartetto jazz del sassofonista Marco Guidolotti coadiuvati dal responsabile artistico del progetto EMusic, il chitarrista Stefano Pontani e la partecipazione della rete dei Licei Musicali Napoletani. (Il Concerto si baserà sulla EMusic (Musica Elettromagnetica), frutto della trasformazione in note musicali (sonificazione) del segnale emesso dalla Terra dopo che viene eccitata da un impulso EM. I musicisti saranno quindi chiamati ad interagire con I Suoni prodotti dal Vesuvio, in una sorta di jam session, dove il ruolo di leader verrà svolto proprio dal vulcano).

Saluti conclusivi.

Sarà allestito uno stand espositivo per attività di educazione ambientale a cura del Reparto Carabinieri Biodiversità di Caserta.

 

FONTE: COMUNICATO Ufficio Stampa INGV n.28|2019