Geologia, News

Convegno sul dissesto Idrogeologico a Portici, parlano i partecipanti

In occasione della giornata mondiale del pianeta Terra, l’Ordine dei Geologi della Campania, con l’alto patrocinio del Parlamento Europeo e con la medaglia del Presidente della Repubblica, ha organizzato l’evento dal titolo ”Solide radici per un territorio fragile.”

Domenico Sessa: ”L’importanza dell’evento sarà quella di unire tre scienze, agraria, geologia e meteorologia, per combattere il dissesto idrogeologico”.

Serena Giacomin: ”La scienza dimostra di confrontarsi e di trovare soluzioni che possano rientrare nei programmi politici… perchè è questo di cui si ha bisogno.”

Vincenzo Giovine: ”Sicuramente verrano esplicitate tutte le criticità soprattutto nell’ottica di un cambiamento culturale”

Domani, in occasione della giornata mondiale del pianeta Terra, l’Ordine dei Geologi della Campania, con l’alto patrocinio del Parlamento Europeo e con la medaglia del Presidente della Repubblica, ha organizzato l’evento dal titolo ”Solide radici per un territorio fragile. Meteorologia, Geologia e Agraria. Professionalità e corretta informazione contro il dissesto idrogeologico e le bufale scientifiche.”

L’evento, in collaborazione con CENTRO EPSON METEO, METEO.it, Scientificast e Italian Climate Network, si terrà a Portici (Na) nella Sala Cinese di Palazzo Reale e vedrà per la prima volta insieme geologi, meteorologi e agronomi, tre figure professionali che affronteranno il tema del dissesto idrogeologico, che comprende eventi come frane, inondazioni ed eventi meteorologici eccezionali.

A poche ore dall’inizio dei lavori, il Consigliere dell’Ordine dei Geologi della Campania, il Dr. Geologo Domenico Sessa, ha sottolineato l’importanza di ”unire tre scienze, agraria, geologia e meteorologia, per combattere il dissesto idrogeologico”.

Anche la moderatrice dell’Evento, la meteorologa Serena Giacomin del Centro Epson Meteo, ha parlato ai nostri microfoni dicendo che quella di domani sarà ”una giornata e un tema, quello del dissesto idrogeologico, importante; il titolo è stato scelto  proprio perchè il dissesto idrogeologico interessa l’80% dei comuni italiani”, ”solide radici”, invece, perchè le radici danno l’idea di rete di professionisti. E’ un evento” continua Serena Giacomin – importante anche perchè unisce più settori, geologia, meteorologia e agronomia, che devono conoscersi maggiomente per individuare le migliori soluzioni. Sono sicura che domani ci sarà la possibilità di ascoltare esperienze altrui e di prendere spunto per i progressi scientifici che ognuno di noi porterà avanti nei prossimi anni. Ci sarà anche uno scambio di esperienze, questa è una cosa in cui credo maggiomente, insieme al fatto che la scienza dimostra di confrontarsi e di trovare soluzioni che possano rientrare nei programmi politici, perchè è questo di cui si ha bisogno.”

Il dr. Domenico Sessa con la meteorologa Serena Giacomin
Il dr. Domenico Sessa con la meteorologa Serena Giacomin

Anche il Vice Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, Dr. Geologo Vincenzo Giovine, ha sottolineato che quella di domani ”sarà una giornata che abbraccerà più aspetti …una visione a 360 gradi legata all’evoluzione del territorio, in cui sicuramente verrano esplicitate tutte le criticità soprattutto nell’ottica di un cambiamento culturale e finalmente della prevenzione e della messa in sucurezza del territorio italiano che ha dei problemi da Nord a Sud, indistintamente.”

Un evento, si direbbe, unico nel suo genere e da non perdere, che sarà possibile seguire in diretta streaming dal sito internet dell’Ordine dei Geologi della Campania.