Ambiente, News

Il progetto “Riciclo…un respiro per l’ambiente”

Il Liceo “L.Ariosto” di Ferrara è stato presente tra gli espositori di RemTechExpo 2016 –Bonifiche dei siti contaminati e Riqualificazione del Territorio- presso il Quartiere Fieristico di Ferrara, nella sezione “INERTIA” ripetendo l’esperienza decisamente formativa del precedente anno. A RemTech 2015 il Liceo “L.Ariosto” aveva presentato il progetto “Riciclo…un respiro per l’ambiente” avviato in collaborazione col Consiglio Nazionale dei Geologi .

Nel  maggio del 2012 un terremoto di magnitudo 5,9 ha devastato l’Emilia-Romagna producendo distruzione delle strutture e morte. Molti degli edifici profondamente lesionati sono stati demoliti. Ma quali sono i costi ambientali ed i problemi legati alla demolizione di strutture danneggiate e all’utilizzo di inerti naturali? Perché è importante riciclare anche i materiali che derivano dalle demolizioni? Perché gli inerti di riciclo possono essere considerati una risorsa e utilizzati come tale? Per rispondere a queste e ad altre domande, nell’anno scolastico 2015-2016, le classi 4^M di Indirizzo Scientifico e 3^F,4^F e 4^S di Indirizzo Scientifico opzione Scienze applicate, coordinate dalle insegnanti di Scienze naturali, Matematica e Informatica che hanno lavorato in sinergia, sono state coinvolte nel prosieguo del progetto “Riciclo…un respiro per l’ambiente”, che ha visto alternarsi lezioni teoriche di Geologi del CNG, visite guidate nel cantiere di EcoInerti e nel “Laboratorio di prove materiali” di Gualdo a esperienze di trekking urbano.

I ragazzi dell'Ariosto con il Presidente Peduto
I ragazzi dell’Ariosto con il Presidente Peduto

 

Questo impegnativo progetto è stato coronato da un gigantesco lavoro di analisi statistica dei dati raccolti e da laboratori per la simulazione di un evento, in cui venivano posti a confronto costi-benefici tra l’utilizzo di diversi materiali naturali ( con relativa quantificazione dell’impatto ambientale) e riciclati.

I risultati sono stati raccolti in poster e documenti digitali e presentati in uno stand espositivo a RemTech 2016. Nel corso del progetto sono stati  organizzati anche seminari su problematiche ambientali , aspetti geologici, geomorfologici del territorio, effetti di sito, microzonazzione sismica, dissesto idrogeologico e legislazione vigente a tutela e salvaguardia del territorio.

“È importante che i giovani imparino a sviluppare comportamenti, valori, conoscenze, competenze e abilità, volti a comprendere l’importanza di eliminare rifiuti e a strutturare un sistema che aumenti la quantità di materiale differenziabile ottimizzandone la qualità e diminuendo contestualmente la quantità. Le nuove generazioni devono divenire consapevoli che le scelte e le azioni individuali e collettive comportano conseguenze non solo sul presente, ma anche sul futuro e assumere di conseguenza comportamenti coerenti, cioè individuare e sperimentare strategie per un vivere sostenibile e una salvaguardia dell’ambiente”, affermano con soddisfazione le insegnanti che hanno portato avanti il progetto con una proficua collaborazione reciproca e una piena condivisione degli obiettivi e della metodologia di lavoro.

Un vivo ringraziamento a RemTech 2016 che anche quest’anno ha messo a disposizione del Liceo “L.Ariosto” uno spazio espositivo e alla dr.ssa Silvia Paparella per la grande disponibilità.

FONTE: i ragazzi e le insegnanti del Liceo Ariosto di Ferrara

GUARDA I POSTER: