Cantieri, Geologia

I modelli digitali del terreno, DTM e DSM

Le tipologie di modelli digitali di terreno DTM e DSM

Con il termine modello digitale del terreno, si intende la ricostruzione della superficie terrestre, a partire da una nuvola di punti ottenuta mediante metodi di acquisizione fotogrammetrica (in grado di ricostruire il modello di superficie del terreno), oppure con il Lidar, in grado di ricostruire sia il modello di superficie che del terreno.
Le tipologie di modelli digitali di terreno sono:
• DTM: riguarda il modello digitale del terreno, ovvero quello che corrisponde all’ultimo ritorno di un rilievo Lidar. La ricostruzione di un DTM permette di individuare le strutture del terreno, eliminando quelle che sono le strutture come edifici e vegetazione. Il DTM, viene ottenuto mediante algoritmi di interpolazione;
• DSM: Il modello digitale della superficie, tiene conto delle strutture che insistono sulla superficie, quindi rileva la vegetazione e gli edifici presenti. Per la ricostruzione di un DSM, si può utilizzare un sistema di acquisizione fotogrammetrico, oppure con il Lidar.
I modelli digitali del terreno, possono essere elaborati a partire da una nuvola di punti utilizzando i software GIS, oppure altri software dedicati. L’importanza di un modello digitale è notevole, in quanto diventa il punto di partenza raster sul quale realizzare le successive analisi atte a ricavare numerosi parametri ambientali.

Immagine in evidenza da WIKIPEDIA