Geologia, News

La Reggia di Caserta vista con l’occhio del geologo

La prima geoescursione del 2016 della serie ”Per..corsi di Geologia e Turismo” si è tenuta alla Reggia di Caserta, un capolavoro ricco anche di geologia.

Domenica 29 maggio si è tenuta la prima geoescursione del 2016 della serie ”Per..corsi di Geologia e Turismo”, organizzata dall’Ordine dei Geologi della Campania. Sito della geoescursione: la meravigliosa Reggia di Caserta.

I geologi partecipanti sono stati ”guidati” dal Consigliere dell’Ordine Campano, dr. Sabatino Ciarcia, e dal dr. Lorenzo Benedetto, Consigliere del Consiglio Nazionale dei Geologi.

Il Dr. Ciarcia ha iniziato la giornata illustrando prima di tutto le origini delle rocce calcaree della facciata del Palazzo Reale.

facciata reggia di caserta
facciata reggia di caserta

Ha, quindi, parlato delle successioni stratigrafiche appenniniche da cui provengono la pietra di Bellona e di Cusano. All’interno del Palazzo ha poi illustrato le meravigliose e pregiate pietre ornamentali delle sale storiche, come gli alabastri di Gesualdo, i marmi di Mondragone e i marmi di Vitulano.

reggia di caserta
reggia di caserta

Il Dr. Lorenzo Benedetto, invece, ha illustrato la storia delle acque del Parco della Reggia parlando delle origini dei percorsi delle acque e della storia dell’acquedotto ”Carolino” Vanvitelliano.

Infine il gruppo si è trasferito a Vitulazio per visitare un sito di estrazione della ”Pietra di Bellona”.

Il Dr. Lorenzo Benedetto, all’indomani della geoescursione, ha così commentato la giornata: ”Domenica abbiamo effettuato la prima geoescursione del programma 2016: Viaggio nella Reggia di Caserta, organizzata dall’ordine dei geologi della Campania. Il bilancio è stato molto positivo, sia in termini di partecipanti, sia per il notevole interesse che ha suscitato. A partire dai lapidei ornamentali della facciata e delle sale storiche, fino alle acque del parco ed al sito di estrazione della Pietra di Bellona. Ringrazio tutti i partecipanti ed in particolare i colleghi venuti dalla Sicilia, Lazio, Puglia e Calabria”.

Da sottolineare la presenza, alla geoescursione di Caserta, anche di un geologo paleontologo giunto dalla Germania.

Il settore delle pietre ornamentali rientra di sicuro nel bagaglio di conoscenze del geologo. Basti pensare alle consulenze per i cavatori e per le imprese di costruzione che i geologi possono svolgere. Bene fanno quindi i geologi a mostrare, con i loro ”occhi”, i capolavori artistici e monumentali del nostro paese.

GUARDA LA FOTOGALLERY: